Il presepe di carta di Francesco Londonio

Descrizione

Il Ventennale è l’occasione per esporre nelle sale del museo per la prima volta un’importante donazione, il presepe del Gernetto di Francesco Londonio (1723-1783), così chiamato dalla villa Gernetto a Lesmo, in Brianza, per la quale fu realizzato, probabilmente su commissione del conte Giacomo Mellerio.
Il presepe, già nelle collezioni Cavazzi della Somaglia, eredi del Mellerio, è giunto nelle collezioni del Museo grazie alla generosa donazione di Anna Maria Bagatti Valsecchi.

Il presepe del Gernetto è costituito da un gruppo di circa sessanta figure (tra le quali la Sacra Famiglia con i re Magi, alcuni pastori, paggi, fanciulli, contadini, ma anche animali, talvolta inseriti in vere e proprie quinte sceniche) dipinte a tempera su carta e cartoncino sagomati. Francesco Londonio, artista lombardo specializzato in scene campestri, animali e – appunto – presepi, le realizzò probabilmente intorno agli anni sessanta-settanta del Settecento, in un momento in cui la sua attività era particolarmente apprezzata da una committenza costituita dalla antica e nuova nobiltà lombarda. Il ritrovamento del presepe ha permesso l’avvio degli studi, che sarà necessario approfondire, ma è molto probabile che le opere costituissero in origine tre distinti nuclei di “presepi di carta”; in due di questi si distingue la mano di Londonio mentre un terzo piccolo gruppo di figure è riferito a un suo imitatore.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Chiostri di Sant'Eustorgio
Indirizzo
Piazza sant’Eustorgio, 3
Comune
Milano
Provincia
MI
Telefono
02 89420019

Orario

Date
25/11/2021 - 06/02/2022
Orario

martedì-domenica: 10.00-18.00

chiuso il lunedì

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili

Trasformazioni ambientali e origini della civiltà nell’isola dei due oceaniLa mostra prende le mosse da una versione...
Leggi di più...
Il Museo Castiglioni ospita una nuova mostra temporanea dal titolo Contaminazioni. Marina Tabacco. Un’artista per un...
Leggi di più...
Dal 16 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022, il MA*GA ospita la mostra The wall between us, frutto di un lungo processo di...
Leggi di più...
Dopo anni di intensa collaborazione con la direzione del Si.M.U.L. e di costante impegno nella ricerca, tutela e val...
Leggi di più...