Luxardo e il cinema

Descrizione

L'esposizione, promossa dal Comune di Lecco, SiMUL – Sistema Museale Urbano Lecchese Fondazione 3M, celebra l’artista noto per essere il fotografo delle dive e dei divi di Cinecittà tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

Elio Luxardo si afferma come autore di documentari, imparando molto dal padre fotografo. Quando, nel 1932, si trasferisce a Roma, si iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia col sogno di diventare regista. Insofferente della disciplina, abbandona però la scuola per entrare nello studio del fotografo Sem Bosch e ne rileva quasi subito l’attività affermandosi rapidamente come ritrattista.

Nel suo atelier di via del Tritone 197 Luxardo sperimenta un particolare uso delle luci che si rivelerà fortemente innovativo per il mondo della fotografia, ma che in realtà l'autore aveva imparato sui set cinematografici, applicando un sistema di luminosità che valorizzava i volti e li rendeva particolarmente plastici.

È così che Luxardo fa emergere le caratteristiche di ognuno dei suoi soggetti – dallo sguardo, alla postura, al sorriso – e predilige le riprese in cui il volto o il corpo occupano lo spazio in diagonale, così da trasmettere un senso di plasticità. Ed è proprio grazie a questa capacità di sintesi nella ricerca della bellezza che i ritratti del cinema di Luxardo conservano una loro attualissima classicità.

Tutte le opere esposte in “Elio Luxardo e il cinema” provengono dall’archivio fotografico della Fondazione 3M, istituzione culturale permanente di ricerca e formazione e proprietaria di uno storico archivio fotografico di oltre 110 mila immagini provenineti dalla storica azienda fotografica italiana Ferrania e da una serie di donazioni e acqusizioni.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Torre Viscontea
Indirizzo
Piazza XX Settembre 3
Comune
Lecco
Provincia
LC
Telefono
0341 481247 - 0341 282396

Orario

Date
25/06/2022 - 31/07/2022
Orario

giovedì 10.00 -13.00

venerdì e sabato 14.00 - 18.00

domenica 10.00 - 18.00

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Tariffa evento

ingresso gratuito

Mostre simili