Raffaello trama e ordito. Gli arazzi di Palazzo Ducale a Mantova

Descrizione

Il programma delle celebrazioni per il V centenario della scomparsa di Raffaello Sanzio vede protagonista anche la città di Mantova, dove esiste una preziosa testimonianza del genio urbinate. Il ciclo degli arazzi con le Storie dei Santi Pietro e Paolo conservato a Palazzo Ducale fu infatti realizzato nelle Fiandre a partire dai cartoni preparatori realizzati dalla bottega di Raffaello: questi enormi fogli dipinticommissionati da papa Leone X, in parte conservati al Victoria & Albert Museum di Londra, servirono a realizzare il celebre ciclo destinato a ornare le pareti della Cappella Sistina in Vaticano. L’edizione mantovana, che segue cronologicamente l’editio princeps romana, è dunque un’opera di straordinario pregio, certamente tra i pezzi più costosi e prestigiosi della portentosa collezione d’arte dei Gonzaga.

L’esposizione Raffaello trama e ordito. Gli arazzi di Palazzo Ducale a Mantova – organizzata dal Complesso Museale di Palazzo Ducale dal 24 ottobre 2020 fino al 7 febbraio 2021 – sarà un momento fondamentale per promuovere l’interesse internazionale per questi grandi manufatti. Sarà allestita negli spazi di Corte Vecchia dove sono esposti i preziosi tessuti, nel neoclassico Appartamento degli Arazzi.

La mostra presenterà una serie di documenti legati alla storia del ciclo, dall’acquisto da parte di Ercole Gonzaga fino alle più recenti vicende novecentesche. Tra questi due estremi si collocano la destinazione prima al Duomo cittadino, quindi alla Basilica Palatina di Santa Barbara, l’allestimento tardo-settecentesco, con la ristrutturazione dell’Appartamento Verde aopera dell’architetto neoclassico Paolo Pozzo e infine gli accadimenti tra Otto e Novecento, quando gli arazzi furono trasferiti in Austria e poi riportati in Italia grazie alle attività diplomatiche seguite alla Prima Guerra Mondiale. Nella cosiddetta cappellina sarà messo in evidenza il rapporto tra Raffaello e i Gonzaga: i signori di Mantova, da attenti appassionati d’arte, corteggiarono a lungo l’artista cercando con insistenza di ottenere una sua opera autografa. Il rapporto con l’antico è il fulcro della preziosa lettera – scritta da Baldessar Castiglione e indirizzata da Raffaello a papa Leone X – che sarà esposta in mostra e che è conservata all’Archivio di Stato di Mantova. Questo eccezionale documento permette di riflettere su molteplici tematiche che vanno dall’Antichità, alla genesi del concetto moderno di tutela del patrimonio fino alla pratica del disegno, con l’espressione di un preciso metodo di rappresentazione dell’architettura. La lettera, inoltre, è espressione dell’amicizia e della consonanza intellettuale tra due grandi protagonisti dell’epoca, Raffaello e Baldassarre Castiglione.

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Palazzo Ducale
Indirizzo
Piazza Sordello 40
Comune
Mantova
Provincia
MN
Telefono
0376 352100

Orario

Date
24/10/2020 - 07/02/2021
Orario

martedì-domenica: 8.45-19.15

chiuso il lunedì

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Abbonamento Musei
ingresso libero

Mostre simili

La grande mostra Divisionismo. La rivoluzione della luce, che apre il 24 ottobre sino al 14 febbraio 2021 a Novara n...
Leggi di più...
"La mostra in corso presso il Civico Museo Archeologico di Milano “Sotto il cielo di Nut. Egitto divino”, la cui con...
Leggi di più...
Il Museo di Santa Giulia ospita la retrospettiva dedicata a Juan Navarro Baldeweg (Santander, Spagna, 1939), uno deg...
Leggi di più...
Dal prossimo 10 ottobre,  per la prima volta, alla Pinacoteca Ala Ponzone di Cremona, si possono ammirare l’una di f...
Leggi di più...