Visita guidata | Bike Tour Vico Magistretti | Triennale di Milano

Descrizione

sabato 3 luglio ore 9.30

La bicicletta era il mezzo di trasporto preferito da Vico Magistretti per muoversi in città. Pedalando, dal suo studio di via Conservatorio raggiungeva tutta Milano: i suoi cantieri, gli showroom delle aziende che esponevano il nascente design italiano, gli studi degli amici architetti e artisti, il Palazzo dell’Arte dove contribuiva all’organizzazione delle Esposizioni internazionali di Triennale. Due tour, da percorrere in bici, portano alla scoperta di alcune delle più significative opere architettoniche di Vico Magistretti: edifici pubblici e privati, piccoli e grandi, che ancora oggi segnano alcuni dei luoghi più importanti di Milano, dal centro alla periferia. Si consiglia di pedalare con le calze rosse, come faceva Vico.

Tour 

Il tour ha inizio in via San Gregorio, accanto all'ultimo frammento superstite del vecchio lazzaretto di Milano, realizzato a partire dal 1489 per l’emergenza sanitaria scatenata dalla peste. Collocato fuori dalla Porta Orientale della città, esso consisteva in un vasto recinto quadrato con lato pari a circa 375 metri edera circondato da un fossato pieno d’acqua, ma alla fine dell’Ottocento fu demolito quasi completamente. In questo luogo, Vico Magistretti fu chiamato a costruire un edificio polifunzionale, comprendente un cinematografo al pianoterra e abitazioni in cima. Fedele alla lezione del suo maestro Ernesto N. Rogers, Magistretti cercò un dialogo con questa testimonianza storica (come si può vedere nei colori che alludono al mattone e alla pietra), ma allo stesso tempo diede prova di sperimentazione linguistica contemporanea, con tagli in facciata simili a quelli di Lucio Fontana. La seconda tappa è la chiesa di Santa Maria della Passione, davanti alla quale tre generazioni di Magistretti costruirono le loro architetture. Gaetano Besia, bisavolo di Vico, progettò Palazzo Archinto (poi Collegio delle Fanciulle)nell’Ottocento; Pier Giulio Magistretti (padre di Vico) realizzò l’edificio ad angolo tra via Conservatorio e via Bellini (dove ebbe lo studio prima lui e poi il figlio, oggi sede dell’omonima Fondazione). Pochi metri più in là, Vico costruì negli anni Sessanta un nuovo edificio, dando così forma a una sorta di trittico familiare di architettura milanese. Una visita alla Chiesa non è fuorviante: Vico fu sempre attento alle geometrie e ai materiali di questo capolavoro (montò uno specchio sulla finestra dello studio per poterne ammirare le forme anche dalla sua scrivania), e sicuramente anche alle opere d’arte contenute all’interno, opera di grandi artisti della scena milanese. Pedalando verso il quartiere di Brera troviamo il complesso di piazza San Marco, grande intervento realizzato tra il 1969 e il 1971 comprendente negozi, appartamenti e uffici. In questa architettura, come in molte altre opere di Vico, si fondono modernità e tradizione: il rosso e il bianco della facciata cercano un dialogo con i colori della chiesa di San Marco, che si erge proprio di fronte; allo stesso tempo però una scala mobile, posta all’ingresso, dichiara il carattere contemporaneo dell’edificio. Ulteriore tappa del tour è la Torre al Parco, realizzata tra il 1953 e il 1956, subito divenuta uno dei simboli del nuovo skyline milanese. Si tratta di un grattacielo “all’italiana”, che rilegge in modo originale il tema dell’edificio alto. Terrazze e arretramenti creano un ritmo di facciata sempre mutevole, mentre in cima la torre sfoggia un’inaspettata scala a chiocciola, curioso dettaglio che dimostra la libertà compositiva dell’architetto milanese. Conclude il percorso la visita alla mostra in Triennale.

Info

3 luglio 2021
Ritrovo ore 9.30 in via San Gregorio, 3
Tappe: Casa in via San Gregorio (esterno), Edifici in via Conservatorio di Gaetano Besia, Pier Giulio e Vico Magistretti (esterno) e Chiesa di Santa Maria della Passione (con visita alla Sala Capitolare), Casa in piazza San Marco (esterno), Torre al Parco (con visita alla terrazza), Triennale MIlano

In abbonamento

Condividi   

Info

Sede
Triennale di Milano
Indirizzo
Viale Emilio Alemagna 6
Comune
Milano
Provincia
MI
Telefono
02 72434

Orario

Date
03/07/2021 - 03/07/2021
Orario

sabato 3 luglio ore 9.30

Tariffe

Tariffa evento

€ 20,00

Abbonamento Musei
€ 20,00 | 6 posti riservati agli abbonati

Attività simili

Vivi l’Accademia Carrara con un nuovo calendario ricco di attività! Potrai scoprire con il tuo Abbonamento Musei i c...
Leggi di più...
Dal 25 maggio 2021 per tutta l’estate ogni martedì e mercoledì al prezzo d’ingresso del museo aprono al pubblico nuo...
Leggi di più...