CRIPTA DI SAN SEPOLCRO

Descrizione

Luogo di profonda sacralità, la cripta venne scelta da san Carlo Borromeo come personale luogo di preghiera, dove si recava ogni mercoledì e venerdì pomeriggio. Non era infrequente vederlo passare intere notti in quella che lui stesso definì “la palestra dello Spirito Santo”, in adorazione del simulacro del sepolcro di Cristo. Per questo motivo, dopo la sua canonizzazione, venne posta una statua in terracotta policroma raffigurante il santo inginocchiato davanti al sarcofago.

La cripta consente inoltre ai visitatori di entrare in contatto con una delle testimonianze più antiche della storia della città. La pavimentazione, costituita da grandi lastre di pietra bianca ‘di Verona’, proviene infatti dal lastricato dell’antico foro romano del IV secolo, la piazza principale della civitas romana, dove si svolgevano le maggiori attività civili e religiose.

Riaperta al pubblico dopo cinquant’anni nel 2016, successivamente la cripta è stata oggetto di un complesso intervento di restauro finanziato dal MIBAC e terminato nella tarda primavera del 2019, volto principalmente al recupero delle superfici decorate. Grazie al restauro infatti, sono riemersi mirabili affreschi e decorazioni, come il ciclo ornamentale a stelle ed elementi vegetali sulle volte del presbiterio, databile alla fine del Duecento. Sono state restaurate inoltre le due bellissime e intense crocifissioni (una nella scala a scendere, l’altra trecentesca nel presbiterio), le tre figure in piedi di Maddalena, Giovanni Battista ed Elena, la madre di Costantino (o forse santa Caterina d’Alessandria), La cena in Casa di Simone nell’ala sinistra del presbiterio, gli affreschi cinquecenteschi della Madonna di Loreto e La Madonna e Santi Rocco e Giovanni Battista nell’atrio e gli stucchi e decorazioni seicentesche dell’abside, con raffigurati gli strumenti della passione.

In abbonamento

Vota il museo

CRIPTA DI SAN SEPOLCRO
CRIPTA DI SAN SEPOLCRO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Condividi   

Musei della stessa provincia

Torna a tutte le Province

Info

Stato
Aperto
Indirizzo
Veneranda Biblioteca Ambrosiana | Piazza Pio XI 2
Comune
Milano
Provincia
MI
Telefono
02 806921

Orario

Orario

martedì-venerdì: 12.00-18.00

sabato, domenica e festivi: 10.00-18.00

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Tariffe

Ingresso intero

solo Cripta: € 8,00

Cripta + Pinacoteca Ambrosiana: € 20,00

Ingresso ridotto

solo Cripta: € 6,00

Cripta + Pinacoteca Ambrosiana: € 15,00

under 18, over 65, soci COOP Lombardia, possessori carta ChiarA2A, universitari, possessori MILANOCARD, possessori ISIC card, possessori biglietto Museo Pogliaghi o Colosso san Carlo di Arona (entro un anno dall’emissione), tesserati Azione Cattolica, tesserati associazione Amici di Brera, Soci Touring Club, Soci FAI, Duomo Pass o Duomo Fast-track interi, possessori Abbonamento Musei Piemonte Valle d’Aosta

Ingresso gratuito

Abbonamento Musei Lombardia Valle d'Aosta, ragazzi al di sotto dei 14 anni accompagnati da un adulto pagante (massimo 5 bambini per adulto), visitatori con disabilità e accompagnatore, guide abilitate, insegnanti che accompagnano scolaresche (uno ogni dieci alunni), giornalisti accreditati a priori, specificando il motivo della visita (mail: contatti@ambrosiana.it), soci ICOM, sono inoltre previsti permessi speciali, per motivi professionali, previa autorizzazione della direzione per: sovrintendenti, pubblici ufficiali e per studiosi-ricercatori.

Accessibilità
Sito accessibile
Tariffa

gratuito per disabile con accompagnatore

Percorso museale

no

Ascensore

no

Servizi
Bookshop
No
Disponibilità audioguide
No
Audioguide a pagamento
No
Visite
Disponibilità visite di gruppo
Si
Prenotazione visite di gruppo
Si
Telefono per visite di gruppo

02 92897721 |  ambrosiana@vivaticket.com

minimo 15 persone

Eventi

Musei simili

L’Archivio Giovanni Sacchi, voluto dal Comune di Sesto San Giovanni e dalla Fondazione ISEC e gestito da CS&L Co...
Leggi di più...
Triennale Milano è un’istituzione internazionale che riunisce i linguaggi della cultura contemporanea: design, moda,...
Leggi di più...

Nei dintorni