Museo della Guerra Bianca in Adamello

Le informazioni sono in costante aggiornamento, per maggiori dettagli contattare il museo

Descrizione

Il 28 luglio 2014, centesimo anniversario dello scoppio della Grande Guerra, è stata inaugurata la nuova sede espositiva, realizzata in conformità ai più alti standard di qualità regionali e ministeriali. Qui sono esposti oltre 1700 beni (alcuni dei quali unici al mondo) provenienti prevalentemente da recuperi effettuati direttamente nelle aree glaciali del fronte lombardo e presentati con testi e immagini storiche che aiutano il visitatore a comprendere gli elementi più caratteristici della Guerra vissuta e combattuta sul fronte più elevato di tutta la Prima Guerra Mondiale: il fronte tra lo Stelvio e il Lago di Garda. In questo territorio, dove la neve e il ghiaccio erano l’elemento dominante del paesaggio, la guerra, già allora, prese il nome di “Guerra Bianca”.
Il Museo vuole essere il legame tra allora e oggi per garantire la memoria di quei tragici eventi e degli uomini che, loro malgrado, furono costretti a esserne i protagonisti.
La visita si articola su un percorso lungo i due piani della struttura accompagnata da pannelli con spiegazioni tecniche e storiche, ma soprattutto con le testimonianze di combattenti scritte durante la guerra e tratte da lettere o diari inerenti la loro esperienza di guerra in alta quota. Il percorso di visita, realizzato in modo coinvolgente ma senza rappresentazioni coreografiche troppo spinte, illustra vari aspetti della Guerra Bianca come il muoversi e l’abitare, la sopravvivenza al clima, l’uso delle armi, dell’artiglieria, dei sistemi di trasporto e delle diverse attrezzature per la montagna, la vita di trincea in condizioni estreme, la sofferenza e, infine, la morte.
Una tenda semiaperta conclude il viaggio del visitatore nella storia e lo lancia nell’ultima sala: grande, praticamente vuota, tutta nera, in cui fanno contrasto quattro bianchissime croci in cemento provenienti da uno degli otto cimiteri militari presenti in Alta Valle Camonica: uno spazio per riflettere sul vero significato della guerra e sull’immenso valore della pace.

In abbonamento
Eventi

Vota il museo

Museo della Guerra Bianca in Adamello
Museo della Guerra Bianca in Adamello
  • Attualmente 4 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 4/5 (3 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Info

Indirizzo
Via Roma 40
Comune
Temù
Provincia
BS
Telefono
0364 94294

Orario

Orario

Temporaneamente chiuso

Dati aggiornati al 8-06-2020

* Per aperture e chiusure straordinarie e durante le festività contattare il museo.

Musei della stessa provincia

Musei simili

Alla sede storica del Museo, ospitata nel convento dei Gerolamini, che accoglie anche la sede comunale, si è recente...
Leggi di più...
Il percorso propone in una sezione le collezioni di storia della medicina: uno dei rari musei in quest’ambito esiste...
Leggi di più...
II Museo nasce nei primi anni Venti del secolo scorso ad opera di Goffredo Bellini, collezionista, ricercatore, appa...
Leggi di più...
Il Museo Archeologico Lomellino si trova a Gambolò, in Piazza Castello, all’interno di Castello Litta-Beccaria, nell...
Leggi di più...

Nei dintorni

Istituito nel 1947, il museo di Sondrio deve la sua origine ad un primo nucleo di studiosi che sul finire dell'Ottoc...
Leggi di più...
L'edificio ha tre piani fuori terra che si articolano intorno ad un cortile quadrato con due ordini di logge. La fac...
Leggi di più...
Villa Monastero, di proprietà della Provincia di Lecco, è una delle principali attrattive del territorio per la sua...
Leggi di più...