Incancellabile Vittoria

Highlights 27/10/2020

© Alessandra Chemollo

Installazione monumentale di Emilio Isgrò alla fermata "Stazione FS" della Metropolitana di Brescia

In occasione del ritorno a Brescia della Vittoria Alata, una delle più straordinarie statue in bronzo di epoca romana, dopo due anni di restauro, Emilio Isgrò ha realizzato un’opera site specific che ridisegna la sagoma del capolavoro antico usando le cancellature, tipiche del suo linguaggio espressivo.

Una grande operazione artistica dall’enorme valore culturale, che l'artista siciliano ha pensato per la parete nord della fermata "Stazione FS" della Metropolitana di Brescia, che si pone come nuova porta d’ingresso alla città, simbolo dell’accoglienza, inaugurata martedì 27 ottobre 2020.

Incancellabile Vittoria è una monumentale installazione di circa 200 mq, composta da 205 pannelli di fibrocemento fresati, il cui soggetto presenta la sagoma della Vittoria Alata che si eleva dalle cancellature tipiche della sua cifra espressiva più caratteristica, che hanno dato origine a uno dei più originali linguaggi dell’arte contemporanea del secondo dopoguerra.

La silhouette della dea romana, tratteggiata di colore rosso e riconoscibile dalle ali e dalla posizione alzata delle braccia, emerge da una più ampia griglia composta da cancellature nere su un brano tratto dall’Eneide di Publio Virgilio Marone, poeta classico che queste zone ha certamente frequentato per essere nato in ambito mantovano, non molto distante da Brescia, e autore del capolavoro letterario che racconta la fondazione di Roma, la sua grandezza e quella del suo impero di cui Brixia (l’antica Brescia) fu una delle città più importanti.
Le cancellature sono state operate in profondità, oltre che con livelli differenti rispetto alle lettere del testo. In questo modo è stato ottenuto un effetto di chiaroscuro tipico del bassorilievo scultoreo.

Così come nel 1826 il ritrovamento della statua bronzea, ben presto diventata il simbolo della città, aveva avuto il merito di compattare e rafforzare lo spirito di unità nazionale che si esplicitò durante i moti anti-austriaci del 1848, allo stesso modo, l’inaugurazione di questa opera vuole instillare un messaggio di forza per una coraggiosa ripartenza dopo il periodo complicato che si sta attraversando.

L’opera è stata realizzata utilizzando una tecnologia avanzata a controllo numerico (digitale) progettata da The FabLab, presso il Talent Garden di Milano; Incancellabile Vittoria diventa così immagine della modernità, tanto quanto lo è la metropolitana di Brescia, costruita seguendo modalità che la pongono all’avanguardia dei trasporti in Europa.

Condividi   

Ultime news

Le attività per bambini del Museo delle storie di Bergamo non si fermano e sono pronte per essere lanciate in rete…...
Leggi di più...
Creatività e design nell’Alta Formazione italiana dal XV al XXI secolo.Una mostra “virtuale” dedicata all’eccellenza...
Leggi di più...
Nasce AMpli-fy, l’informazione di Abbonamento Musei per conoscere da vicino le istituzioni culturali tra novità, con...
Leggi di più...
PanoramaMura goes digital!Sono pronte le luci, la scenografia e i microfoni per mantenere vive le conferenze di Pano...
Leggi di più...